Quali sono i bonus fiscali a cui si può accedere per interventi di ristrutturazione, riqualificazione e messa in sicurezza delle nostre case?

Sul web troviamo talmente tante informazioni che spesso siamo sovraccarichi e fare una selezione tra le fake news e le notizie reali diventa difficile nonchè anche molto noioso. Abbiamo pensato perciò di riportarvi uno specchietto molto intuitivo e semplice che riepilogasse sinteticamente tutti i bonus casa 2020.

FONTE: 4BILD. (https://www.4bild.it/2020/05/19/decreto-rilancio-le-novita-bonus-casa-2020/)

Le ultime novità riguardano nel dettaglio ECOBONUS E SISMABONUS i due incentivi maggiori che il governo ha previsto a partire dal 1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021.

ECOBONUS comprende:

  • isolamento termico:  delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio per oltre il 25% della superficie disperdente lorda. Spesa massima ammissibile: 60mila euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. I materiali isolanti utilizzati devono rispettare i Criteri Ambientali Minimi – CAM (ex DM 11 ottobre 2017);
  • sostituzione impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffreddamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, a pompa di calore con efficienza almeno pari alla classe A. Spesa massima ammissibile: 30mila euro, moltiplicata per il numero delle unità immobiliari. la detrazione spetta sia per i lavori sulle parti comuni degli edifici sia per gli edifici unifamiliari.

E’ sempre necessario il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, ovvero se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E), di cui all’articolo 6 del dlgs 192/2005, ante e post intervento, rilasciato da tecnico abilitato.

SISMABONUS comprende:

– i lavori di messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici (attualmente agevolati con il sismabonus ordinario al 50%);
– i lavori che determinano il passaggio ad una classe di rischio inferiore (attualmente agevolati al 70% su case singole e al 75% nei condomìni) e a
– i lavori che determinano il passaggio a due classi di rischio inferiori (attualmente agevolati al 80% su case singole e al 85% nei condomìni).